eArs

Anno di fondazione
2019
Tipologia
Start-up Innovativa
Sede
Milano
Settore
Arte e cultura

L'iniziativa

Impatto sociale
Circa il 33% degli italiani è culturalmente inattivo; in tanti provano un senso di inadeguatezza nell’approccio con il mondo dell’arte, specialmente di fronte a opere d’arte che non comprendono. Da questa constatazione nasce eArs, con l’obiettivo di rendere l'arte accessibile a un pubblico sempre più esteso, che include i non vedenti. Attraverso la produzione di audio-pillole semplici e accattivanti della durata di 1 minuto, la web-app intende offrire al visitatore un valido compromesso tra la sovrabbondanza di informazioni e l’assenza di indicazioni minime a supporto della comprensione dell’opera artistica; il tutto puntando su uno storytelling innovativo e non didascalico, capace di stimolare il pensiero e creare vicinanza tra il pubblico e il mondo dell’artista. Infatti, eArs è gratuito per l’utente finale e per ascoltare i nostri audio bastano uno smartphone e un paio di cuffie, senza la necessità di scaricare alcuna applicazione sul cellulare. eArs ha seguito 11 mostre, tra cui una alla Fondazione di Michelangelo Pistoletto a Biella e ha stretto un rapporto di partenariato con una delle principali fiere d’arte in Italia. Attraverso gli audio prodotti, la start-up intende aumentare il numero delle vendite delle esperienze culturali online con l’obiettivo sociale di accrescere il numero di persone attive nella cultura.